iRacing - VLN Round 6, buon esordio di PND al Nurburgring

Le gare dei nostri piloti
User avatar
PND News
Site Admin
Posts: 94
Joined: Thu Sep 12, 2013 6:57 pm

iRacing - VLN Round 6, buon esordio di PND al Nurburgring

Postby PND News » Thu Sep 29, 2016 1:47 am

.

Image


VLN Round 6, buon esordio di PND al Nurburgring

Il campionato VLN ha un suo fascino particolare, a partire ovviamente dalla pista, unica superstite quasi immutata del motorsport degli antichi. Lunga, difficile, insidiosa, dove un errore quasi sempre ti spinge contro le barriere. Poi ci sono i piloti, una categoria a parte, spesso sconosciuti ai più e talvolta mai visti lontano dall'asfalto dell'Eifel, ma veri specialisti e profondi conoscitori del tracciato e delle sue insidie.
Infine le auto, di categorie e prestazioni radicalmente diverse, con i doppiaggi che aggiungono ulteriore aleatorietà alle lunghissime gare del Veranstaltergemeinschaft Langstreckenpokal Nürburgring. Impossibile resistere alla tentazione per i drivers di PND, che hanno portato in Germania le loro Mazda MX5, dove hanno trovato nebbia, umidità e una visibilità quasi al limite per un esordio decisamente hard.


SESTO POSTO IN TOP SPLIT PER IL PND BLUE



Esordio in diretta web con un risultato sopra le aspettative per i PND Blue in split 1, garantito da un ottima prequalifica di Costantini, anche se ancora lontana dai top drivers della categoria, praticamente tutti presenti anche in questa occasione. Il pilota veneziano, reduce dall Petit Le Mans e affiancato dai gemelli Ferrari, ha preso il via della competizione partendo dalle retrovie, ingaggiando duelli spettacolari in scia e risalendo da subito qualche posizione, poi veloce e lontano dai guai in tutte le fasi dei primi nove giri, duranti i quali anche qualche specialista ha pagato dazio all'Inferno Verde dovendo anticipare il pit per riparare la vettura. Passato il testimone a Ivan il Terribile in P9, il giovane milanese è ritornato in pista in P11 ma ha potuto approfittare del poco traffico per martellare otto giri velocissimi, praticamente identici, e recuperare la P8 con un giro di vantaggio sull'avversario diretto e una ventina di secondi di ritardo dal trio che occupava le posizioni immediatamente precedenti.

Image
Luca Costantini in azione.

Giochi quasi fatti al terzo stint, con Ferrari il vecchio, pilota non veloce ma profondo conoscitore del Nordschleife. Alla fine di un primo giro tiratissimo nel tentativo, riuscito, di non perdere contatto con gli avversari, una stranezza in fase di doppiaggio lo spediva a muro senza colpe costringendolo al pit immediato. Remi in barca fino alla fine per il PND, ma la sorte restituiva il maltolto eliminando un avversario nello stesso identico modo, mentre nel finale arrivava anche la P6 dopo un contatto in fase di doppiaggio della seconda vettura dei RSO#398. La coppia tedesca poteva comunque consolarsi per la vittoria dei compagni di team RSO#397 davanti al fortissimo spagnolo Mestampo, che si è appunto stampato a muro nella seconda parte di gara perdendo anche la leadership in classifica generale. Terza la coppia nippo-canadese del team Vendaval Preto, seguita dai belgi del Buschfink e dai tedeschi del Crown Racing First.



IN SPLIT 2 I PND RED AGGANCIANO LA TOP TEN

Meno esperto ma altrettanto agguerrito il secondo Team schierato da PND, formato da Ademir Posenato, dal navigato Gianni Cristino e dal rookie assoluto Alberto Torri, alla prima esperienza enduro della sua carriera di simdriver. Una buona sessione di prequalifica marcata da Cristino permetteva al PND Red di essere al via al settimo posto di classe nel gruppo due, con l'obbiettivo di vedere il traguardo e di accumulare esperienza utile per la fase finale di stagione. Grintoso dalle prime curve il brianzolo si attestava a centro gruppo riuscendo a tenere il ritmo e gestire le scie. Non altrettanto preciso era però il californiano di turno che spediva il nostro pilota contro le barriere compromettendo la prestazione dell'auto. Ripartito dal fondo la sua rimonta si fermava al giro 4, quando una GT3 in fase di doppiaggio lo centrava in pieno costringendolo al pit supplementare per le riparazioni rapide della vettura. Arrivava finalmente il debutto di Torri che, piegato dalla tensione, al suo secondo giro pagava dazio al noviziato uscendo alla Schwedkreuz, particolarmente ostica per il sovrasterzo indotto da un dosso in ingresso, e stavolta le riparazioni, seppur parziali, portavano via due lunghi giri.
Non erano solo i nostri però ad incorrere in errori ed incidenti, dietro non sono stati da meno e la top ten restava possibile. Veniva quindi anticipata la seconda sosta, per lasciare una possibilità ai meccanici di riparare ulteriormente la vettura prima di una più lunga terza parte di gara, purtroppo senza successo. Posenato stoicamente portava l'auto al traguardo, benché menomata, risalendo una ulteriore posizione e chiudendo al nono posto.


Image
Ancora The Doctor, protagonista nelle fasi iniziali della gara.



Esordio complessivamente positivo per i nostri equipaggi, tanta esperienza e chilometri accumulati per affrontare al meglio gli ultimi due appuntamenti della stagione che chiuderà il prossimo mese di ottobre. Non ci sarà molto tempo per chiudere il gap con i migliori, ma i nostri piloti faranno di tutto per cogliere altri piazzamenti importanti a ridosso delle prime posizioni.
Non resta quindi che chiudere con l'usuale esortazione: dag del gas !


Sala Stampa




Image
ImageImage

Return to “Notizie dagli autodromi”

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest